Resta connesso con il tuo Liceo!

redazione, scienza

“I giovedì della Bioetica”

Lunedì 17 presso l’Aula d’onore della Fondazione Piacenza e Vigevano, è stato presentato il programma relativo al Ciclo di 8 Conferenze sul tema della Bioetica.
Al tavolo dei relatori, tra gli altri, il dott. Macellari, presidente della Sezione emiliano-romagnola dell‘Istituto italiano di Bioetica, e il presidente della Fondazione dott. Toscani, che ha confermato l’impegno della Fondazione nel sostenere la riflessione culturale.
Curatore scientifico il dott.Macellari, già noto a molti alunni del nostro Liceo perché spesso interpellato dai colleghi di Diritto per alcune attività inerenti proprio sulla riflessione Bioetica.
Dopo aver presentato brevemente i relatori invitati a Piacenza, tutti di altissimo profilo scientifico e culturale, ha illustrato il filo guida di questo percorso, ovvero “il ponte tra discipline scientifiche e discipline umanistiche” ( secondo l’originaria visione di Potter), senza però operare una netta distinzione tra i due rami del sapere che mirano entrambi alla ricerca sugli esseri viventi.

È obiettivo poi di questo ciclo, quello di creare una “comunità cittadina di scienza”, considerando anche il peso che la ricerca scientifica ha sulle scelte politiche ed economiche, come dimostrato dalle conseguenze globali del Coronavirus.
Il dott. Fornari Daniele, anch’egli presente al tavolo dei relatori, ha spiegato come il lavoro del chirurgo sia sempre più legato alla competenza nell’utilizzo della tecnologia all’interno delle sale operatorie.
Altre questioni collegate sono poi quelle relative alla ricerca del genoma umano e all’applicazione dell’intelligenza artificiale anche nel campo diagnostico. Tutti ambiti che coinvolgono un problema di tipo etico affinché l’uomo non venga mai estromesso da questo sviluppo.
Lo stesso Dott. Fornari ha inoltre sottolineato come oggi esista un altro problema globale, ovvero la denutrizione che porta alla morte di milioni di bambini e a come ormai questa preoccupazione venga ignorata senza darle il giusto peso, soprattutto all’interno delle testate giornalistiche. Questo è sicuramente un problema fortemente bioetico.

L ‘ invito a partecipare ai giovedì della Bioetica é rivolto particolarmente agli alunni delle secondarie superiori, anche in relazione alla seconda competenza chiave indicata dal Consiglio Europeo, ovvero “…competenza in scienza, tecnologia ed ingegneria”.
Per chi fosse interessato a partecipare alleghiamo la locandina con il programma.

Lascia una risposta